Una denuncia pubblica in relazione ai manifesti per la giornata mondiale del Diabete. Buona lettura a tutti

Gentilissimi Onorevoli,
come è noto la FDG, Federazione Nazionale Diabete Giovanile, è da oltre 40 anni impegnata a rendere evidenti i bisogni assistenziali e le problematiche correlate al diabete infanto giovanile 0/18 anni al fine di meglio incidere sulla elaborazione delle principali linee di intervento nei loro confronti da parte degli Organi Istituzionali.
In quest’opera quotidiana siamo ben consapevoli dell’imprescindibile necessità di avere un apporto costruttivo da parte delle Associazioni regionali dei pazienti, delle loro famiglie e
delle Istituzioni, in quanto veri portatori delle esigenze e delle attese dei malati nei confronti delle Strutture sanitarie. Voi mi insegnate che, la salute è un investimento per il futuro. La campagna “terroristica” intrapresa nella vostra Regione attraverso un manifesto orribile e da voi condiviso non rispecchia di certo la realtà e tanto mento tecniche e modi moderni di cura.
Ricordo le risoluzioni dell’ World Health Assembly WHA del 19 maggio 1989 dell’Onu che riguardano la prevenzione ed il controllo del diabete mellito e la strategia globale riguardo la dieta, l’attività fisica e la salute, che “ Incoraggia gli Stati Membri a promuovere politiche di prevenzione, trattamento e cura del diabete in conformità con lo sviluppo sostenibile dai propri sistemi di cura sanitaria, prendendo in considerazione le finalità di sviluppo internazionali…”
Nella considerazione che il diabete non costituisce né diversità né ostacolo alla crescita e al pieno inserimento della persona nella società,
chiedo di rimuovere urgentemente i manifesti, “che non sono la verità “, accompagnati da una dichiarazione che faccia sentire il Consiglio Regionale vicino ai suoi abitanti anche diabetici.
Vi invio i miei saluti con i migliori sentimenti.

Condividi
Translate »