La transumanza

La transumanza

“Chiarissimo! Ammiro la tua serietà e coerenza, un presidente che lavora da sempre nell’interesse delle persone che rappresenta. Sono certa che continuerete a lavorare nell’interesse della comunità delle associazioni che operano in ambito diabetologico, opportunità e percorsi alternativi sono tracciati e aperti a tutti. Avanti tutta Armando, scelta tanto coraggiosa quanto inevitabile. ” Comunicazione della Federazione Diabete Giovanile Personalmente non frequento i Post. Mi cimenterò a farne uno perchè sono convinto che fa stimolare le idee… Voglio rispondere perchè ritengo che chi ha scritto sia un’esperta o un esperto di transumanza. Non farò nomi perchè mi vergogno… L’esperta/o afferma “Ammiro la tua serietà e coerenza, un presidente che lavora da sempre nell’interesse delle persone che rappresenta… “ Ma quale lavoro ha fatto in Fdg? Sono convinto che non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare. Cambiano cielo, non animo, coloro che corrono al di là del mare. Agd Bologna ritira la propria adesione dalla Federazione Diabete Emilia-Romagna, questa scelta non è stata definita e mai commentata, peccato. E allora perché ne è uscita? Perché l’Agd Bologna crede fermamente nel principio associativo della condivisione, della sintesi e della delega rappresentativa, crede fermamente che un’associazione possa avere una ragione d’essere solo se ascolta e si fa portavoce degli interessi dei propri associati; con rammarico ha constatato che queste condizioni non sono presenti in Feder…Cosa ha detto a proposito l’esperta/o in transumanza? Con i bambini, i giovani e le famiglie dei diabetici dovremmo essere sinceri e incondizionati, prerequisito per la giustizia e la parità dei diritti se vogliamo un giorno fare scelte migliori. Antonio Cabras – Presidente...
Quotidiano sanità – Sole 24 ore

Quotidiano sanità – Sole 24 ore

Con la pubblicazione del D.L. 28 febbraio 2001 n. 36 sono state introdotte nel nostro ordinamento norme idonee a favorire l’accesso al lavoro ed allo svolgimento dell’attività sportiva di elevato livello tecnico-agonistico di persone con disabilità fisiche e sensoriali. Nel plaudire tale disposizione di civiltà, corre l’obbligo alla Federazione Diabete Giovanile di segnalare ulteriori situazioni discriminatorie che impediscono ai cittadini e alle cittadine affetti da diabete di godere del trattamento riconosciuto agli atleti ed alle atlete di valore internazionale nel campo delle rispettive discipline, nonché di accedere ai corpi militari e civili dello Stato. Il soggetto diabetico è infatti privo di disabilità fisiche o sensoriali che gli consentano di esser tesserato con il CIP (Comitato Italiano Paraolimpico) e quindi di poter partecipare alle selezioni degli atleti di valore di cui al D.lgs n. 36/2021. Non può neppure accedere ai Corpi militari e civili con le procedure riservate agli atleti, e gli è persino precluso di partecipare alle normali selezioni di accesso ai corpi militari. Tutto ciò è in contrasto con il principio costituzionale del Diritto al lavoro e con la vigente legislazione in materia. L’art. 8 della L. 10.4.1987 n. 115 stabilisce infatti che “la malattia diabetica priva di complicazioni invalidanti non costituisce motivo ostativo per l’accesso ai posti di lavoro pubblico e privato salvo i casi per i quali si richiedano specifici, particolari, requisiti attitudinali”. Il mancato adattamento della normativa ai principi indicati dal legislatore, anche in considerazione dei notevoli progressi effettuatati dalla medicina, produce una situazione del tutto illogica, oltreché, come si è detto in contrasto con i nostri principi costituzionali. Auspichiamo che il Presidente del Consiglio voglia...
Lettera firmata dalla Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche

Lettera firmata dalla Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche

FEDERAZIONE NAZIONALE DEGLI ORDINI DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE Protocollo: P-3857/I.12 Data: 17 febbraio 2021 Rif.: Oggetto: Giornata Nazionale del Personale Sanitario, Sociosanitario, Socioassistenziale e del Volontariato Il 20 febbraio 2021 si celebra la prima Giornata Nazionale del Personale Sanitario, Sociosanitario, Socioassistenziale e del Volontariato. Un momento particolare per la nostra professione che durante la pandemia ha cercato di essere il più possibile vicina alle persone, sia dal punto di vista della qualità dell’assistenza che da quello del tempo e della qualità di relazione che, come afferma il nostro Codice deontologico, è tempo di cura. Un momento particolare che vogliamo condividere con le altre professioni, con le organizzazioni di volontariato e in generale con tutti i cittadini, a cui abbiamo deciso di essere vicini, che vogliamo assistere e curare, con cui vogliamo avere una relazione di prossimità, e che non lasceremo mai soli. Vorremo condividere con voi questa giornata perché in realtà con voi condividiamo un rapporto costante di collaborazione e l’impegno per la salvaguardia e il rafforzamento del diritto alla Salute e degli altri diritti dei pazienti. In questa giornata il nostro pensiero è rivolto ai colleghi – e alle loro famiglie – che hanno dato ben oltre la professionalità di cui gli infermieri sono capaci e hanno perso la vita per far fronte a un virus che ancora è un pericolo per la salute di tutti e che ancora ci chiede la massima attenzione, il massimo impegno, la massima partecipazione. Ma il nostro pensiero è rivolto sempre anche a voi, tutti i cittadini-pazienti ai quali è indirizzato ogni istante della nostra attività, del nostro impegno e dei nostri valori,...
Lettera aperta al Ministro Speranza

Lettera aperta al Ministro Speranza

Cagliari 15 ottobre 2020 On. Ministro Roberto Speranza Ministero della Salute Roma seggen@postacert.sanita.it Oggetto: Richiesta incontro su “diabete e pandemia covid 19 nel bambino e nell’adolescente in ambito scolastico” L’Fdg (Federazione Nazionale Diabete Giovanile), in relazione all’importantissimo tema della somministrazione dei farmaci a scuola, tiene a rilevare quanto il trattamento del paziente con diabete presenti complessità importanti che lo differenziano dalle altre patologie. Per questo si ritiene che la tematica debba essere affrontata con le adeguate differenziazioni al fine di non escludere i pazienti dal legittimo accesso alla continuità terapeutica e nel contempo tutelarli nella gestione delle urgenze ed emergenze. Dopo il periodo di chiusura delle scuole dovuto alla pandemia da covid 19, il rientro a scuola e la ripresa di tutte le attività rappresentano un’emergenza sanitaria per la possibilità che il contagio continui a salire nelle prossime settimane. Le problematiche ancora irrisolte sul tema della somministrazione dei farmaci, quasi completamente a carico delle famiglie o di volontari, e non del SSN, si aggravano nell’esigenza covid 19. Per questi motivi l’Fdg chiede alla S.V. un incontro urgente onde definire e mettere in atto le priorità da adottare sul legittimo accesso alla continuità terapeutica. Inoltre definirne scrupolosamente l’applicazione e far venir meno le persistenti criticità che permetterebbero nella scuola un maggiore rispetto delle attuali esigenze di sicurezza. Nell’attesa, porgiamo distinti...
Lettera al Ministro Azzolina

Lettera al Ministro Azzolina

Cagliari 11 ottobre 2020 On. Ministro Lucia Azzolina Viale Trastevere, 76/a Roma uffgabinetto@postacert.istruzione.it Oggetto: Richiesta incontro su “diabete e pandemia covid 19 nel bambino e  nell’adolescente in ambito scolastico” L’Fdg (Federazione Nazionale Diabete Giovanile), in relazione all’importantissimo tema della somministrazione dei farmaci a scuola, tiene a rilevare quanto il trattamento del paziente con diabete presenti complessità importanti che lo differenziano dalle altre patologie. Per questo si ritiene che la tematica debba essere affrontata con le adeguate differenziazioni al fine di non escludere i pazienti dal legittimo accesso alla continuità terapeutica e nel contempo tutelarli nella gestione delle urgenze ed emergenze. Dopo il periodo di chiusura delle scuole dovuto alla pandemia da covid 19, il rientro a scuola e la ripresa di tutte le attività rappresentano un’emergenza sanitaria per la possibilità che il contagio continui a salire nelle prossime settimane. Le problematiche ancora irrisolte sul tema della somministrazione dei farmaci, quasi completamente a carico delle famiglie o di volontari, e non del SSN, si aggravano nell’esigenza covid 19. Per questi motivi l’Fdg chiede alla S.V. un incontro urgente onde definire e mettere in atto le priorità da adottare sul legittimo accesso alla continuità terapeutica. Inoltre definirne scrupolosamente l’applicazione e far venir meno le persistenti criticità che permetterebbero nella scuola un maggiore rispetto delle attuali esigenze di sicurezza. Nell’attesa,...
Covid 19 e Scuola

Covid 19 e Scuola

In una lettera ad Azzolina e Speranza si ricorda che bambini e adolescenti con diabete in buon compenso metabolico e senza altre patologie a rischio, non sono da considerarsi soggetti fragili come invece sottolineato in modo molto generico nella circolare del Ministero dell’Istruzione. La condizioni di fragilità deve essere valutate in accordo con il Dipartimento di prevenzione territoriale ed il Pdl 07 SET – “La pandemia da Covid 19 sta mettendo a dura prova il Nostro Paese. A nostro avviso sottolineiamo che bambini e dei giovani con diabete, che si apprestano a rientrare a scuola, non sono soggetti fragili come sottolineato in modo molto generico nella circolare del Ministero dell’Istruzione ‘Misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid 19 nelle scuole del sistema nazionale di Istruzione’. Al rientro degli alunni dovrà essere presa in considerazione la presenza di ‘soggetti fragili’ esposti a un rischio potenzialmente maggiore nei confronti dell’infezione da Covid19”. È quanto scrive il presidente della Federazione nazionale diabete giovanile (Fdg) Antonio Cabras, in una lettera inviata ai ministri dell’Istruzione e della Sanità Lucia Azzolina e Roberto Speranza. “Particolare attenzione, come è stato ribadito – scrive Cabras – va rivolta a tali alunni che devono attenersi strettamente alle indicazioni emanate. Come dichiarato dalla comunità scientifica, dal Covid 19 possono essere contagiati tutti, per fortuna i bambini e gli adolescenti non ne sono particolarmente colpiti come asserito dalla Società italiana di endocrinologia e diabetologia pediatrica (Siedp). Pertanto chiediamo che i bambini e gli adolescenti con diabete in buon compenso metabolico, in assenza di altre patologie come malattie cardiovascolari, renali e respiratorie, scompenso glicemico (tipiche in...
Translate »
fdgdiabete

GRATIS
VIEW