Regione Toscana – Giunta Regionale
Delibera N .1025 del 03-10-2000
Proponente ENRICO ROSSI
DIPARTIMENTO DIRITTO ALLA SALUTE E DELLE POLITICHE DI SOLIDARIETA’
Pubblicità;Pubblicazione: Atto soggetto a pubblicazione integrale
Dirigente Responsabile:Laura Tramonti
Estensore: Luigi Baiada
Oggetto: Erogazione assistenza integrativa e ossigeno liquido a soggetti non residenti. Direttive alle Aziende USL.
Presenti:
TITO BARBINI
AMBROGIO BRENNA
TOMMASO FRANCI
ENRICO ROSSI PAOLO BENESPERI
SUSANNA CENNI
MARCO MONTEMAGNI
MARIA CONCETTA ZOPPI CHIARA BONI
RICCARDO CONTI
ANGELO PASSALEVA
Presidente della seduta: CLAUDIO MARTINI Segretario della seduta: CARLA GUIDI
LA GIUNTA REGIONALE
Visto il D.M. 01/07/1982 recante “Assistenza integrativa relativa ai prodotti dietetici”;
Vista la Legge 16 marzo 1987, n. 115 “Disposizioni per la cura e la prevenzione del diabete mellito”;
Visto il D.M. 27 agosto 1999, n. 332 ” Regolamento recante norme per le prestazioni di assistenza protesica erogabili nell’ambito del Servizio sanitario nazionale”;
Vista la delibera G.R. n.503/96 e successive modificazioni con la quale la Regione Toscana assicura ulteriori livelli di assistenza rispetto a quelli previsti dalle suddette normative nazionali;
Vista la legge regionale 25.02.2000, n.16
Visto il decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502 e successive modificazioni ed integrazioni relativamente alle compensazioni per mobilità sanitaria;
Vista la delibera della G.R. n. 176 del 21.02.2000 “Manuale di certificazione dei flussi informativi sanitari -Versione 2 “;
Considerato che le predette tipologie di assistenza non rientrono tra quelle soggette a compensazioni attraverso i Flussi doc;
Rilevata la necessità di dare indicazioni relativamente all’erogazione dei prodotti previsti dall’assistenza integrativa regionale e nazionale, al fine di uniformarne il comportamento su tutto il territorio regionale;
Ritenuto di dare indicazioni anche per la fornitura di prodotti per la nutrizione enterale e parenterale, in considerazione di quanto previsto dalla deliberazione della G.R. n. 503/96 e successive modificazioni, e dalla deliberazione della G.R. n. 229 del 3.3.1997 “Nomenclatore tariffario regionale delle prestazioni specialistiche ambulatoriali erogabili nell’ambito del servizio sanitario regionale e relative tariffe” e successive integrazioni;
A VOTI UNANIMI
DELIBERA
1) Di approvare le seguenti direttive relative all’erogazione di ossigeno liquido e di prodotti dell’assistenza integrativa a soggetti non residenti:
In caso di richiesta di erogazione dell’ossigeno liquido o di prodotti previsti dall’assistenza integrativa da parte di soggetti non residenti, con o senza domicilio sanitario, l’Azienda USL richiede all’Azienda USL di residenza dell’assistito l’autorizzazione scritta a fornire i prodotti richiesti, con l’impegno a rimborsarne il relativo costo;
L’autorizzazione dovrà indicare il periodo di validità e la quantità dei prodotti autorizzati;
Per casi particolari ed urgenti dovrà essere garantita, in attesa della relativa autorizzazione, una prima fornitura;
La richiesta di rimborso avverrà esclusivamente tramite fatturazione diretta tra Aziende USL;
Le presenti disposizioni si applicano a far data dal 1.01.2000.
2) Di precisare che per la fornitura di prodotti per la nutrizione enterale e parenterale si rinvia a quanto previsto dalla delibera G.R. n. 229 del 3 marzo 1997 per i pazienti per i quali è stata attivata la nutrizione artificiale domiciliare e pertanto tali prodotti verranno compensati tramite i Flussi Doc, altrimenti si applicano le modalità di cui al punto 1.
Il presente provvedimento, soggetto a pubblicità ai sensi dell’art. 41, comma 1 lett. b della L.R. 9/95 è pubblicato per intero sul Bollettino Ufficiale della Regione ai sensi dell’art. 3, comma 1 della L.R. 18/96.
LB/gf
SEGRETERIA DELLA GIUNTA
IL COORDINATORE
VALERIO PELINI
Il Dirigente Responsabile
LAURA TRAMONTI
Il Coordinatore
MARIO ROMERI

Ultimo aggiornamento 29/01/2006

——————————————————————————–
Ottobre 2000

Condividi
Translate »