L’Autorità ha avviato nel corso del 2017 un’indagine conoscitiva sul mercato dei dispositivi medici per l’autocontrollo e l’autogestione del diabete mellito (strisce per il controllo della glicemia, aghi penna, lancette pungidito e siringhe da insulina).

L’indagine è stata avviata anche a seguito di alcune segnalazioni effettuate dalle principali associazioni dei pazienti affetti da diabete (FAND, AID, ARDI e FDG), che hanno evidenziato delle anomalie suscettibili di impattare sul livello di assistenza e spesa per l’autocontrollo e autogestione del diabete nelle diverse Regioni italiane, con particolare riguardo all’esistenza di significative differenze territoriale che comporta una spesa annua complessiva a carico del SSN per la gestione dei soggetti diabetici risulta pertanto assai consistente. Per i soli dispositivi per l’autocontrollo e l’autogestione del diabete vengono spesi più di 500 milioni di euro ogni anno.

Con il supporto di AGENAS è stata pertanto effettuata una ricognizione del fenomeno sulla base della documentazione disponibile (prodotta dai segnalanti, atti normativi, studi vari4 ). Si è reso inoltre necessario procedere ad un’indagine specifica presso gli assessorati alla sanità delle diverse Regioni. Ne è emerso un quadro contraddistinto dalla predominante sottrazione dell’approvvigionamento dei dispositivi dal confronto concorrenziale assicurato dalle procedure ad evidenza pubblica di cui al Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 (Codice dei contratti pubblici) e dalla marcata differenziazione tra Regioni in ordine alla spesa sostenuta per tali dispositivi, situazione che apre il campo a scenari suscettibili di produrre ampi risparmi di spesa. Leggi il report completo

Condividi
Translate »