In Portogallo si inaugura il campus  del Diabetes Exhager Programme. Tredici ragazzi italiani con diabete di tipo 1 partecipano all’evento. Cabras (Federazione Diabete Giovanile): “ Vogliamo che i giovani con diabete siano protagonisti del loro futuro”

Hanno aperto i lavori  del Diabetes Exhager Programme a Oeiras, nei dintorni di Lisbona Joao Filipe Raposo – APDP ( Associazione Protettrice Diabetici del Portogallo ), Antonio Cabras Presidente FDG ( Federazione Nazionale Diabete Giovanile ), Joao Graca Direttore del Centro di Estagios di Jamor.

Tredici ragazzi e ragazze di età compresa tra i 18 e i 20 anni con diabete insulino dipendente si incontrano, dal 27 settembre al 3 ottobre, tredici coetanei portoghesi , anche loro affetti dalla stessa patologia, per confrontarsi su tematiche di tipo sociale e psicologico riguardanti la vita con il diabete.

Il campus, della durata di cinque giorni, prevede un fitto programma di attività ludiche ed educative da realizzare attraverso prove attitudinali,  incontri,  dibattiti e  lavori in comune.

“I ragazzi sono stati divisi in gruppi di lavoro – ha dichiarato il presidente della Federazione, Antonio Cabras -per confrontarsi su alcuni aspetti della loro vita e della loro esperienza come il superamento dell’isolamento psicologico e il possibile miglioramento dell’ambiente scolastico. Noi riteniamo che sia molto importante, per un giovane con diabete, sentirsi coinvolto nelle scelte che riguardano il suo futuro e quello di milioni di altri ragazzi nella sua condizione”

Attraverso gruppi di lavoro interattivi, i partecipanti stanno lavorando su alcune tematiche specifiche, tra queste il diritto all’assistenza e la lotta contro la discriminazione e condivideranno le loro esperienze, positive e negative, nel mondo dell’istruzione, dello sport, del lavoro.

L’obiettivo finale del Diabetes Exharge Programme, è quello di approvare un percorso di sensibilizzazione e di informazione che nasca dai giovani  con diabete e diventi un punto di riferimento per amministratori, politici e ricercatori in un contesto europeo .

Condividi
Translate »