Si è svolto l’11 settembre 2018 l’incontro tra l’On. Maria Lucia Lorefice pres. Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati e la sua Equipe, e l’Fdg nelle persone del pres. Antonio Cabras, i copres. Giuseppe Boriello,Alessio Sodano,e Carmen Mandas.

L’incontro è stato richiesto dall’Fdg, come esposto all’Onorevole, per far presente due emergenze nazionali: la somministrazione dei farmaci a scuola e l’applicazione della legge 104.

Il diabete è in costante crescita soprattutto in età infantile. Si contano 14.000 bambini 0/14 anni in età scolare determinando una costante attenzione da parte della scuola  – hanno esposto i rappresentanti Fdg – luogo dove il bambino trascorre gran parte della sua giornata. E’ allarmante al suo interno l’assistenza sanitaria, in particolare il controllo glicemico e la terapia insulinica. Dai dati emergenti solo il 5% delle scuole conta del Servizio Sanitario. Il resto è affidato alla volontarietà o del personale scolastico, di esterni o dei genitori, che quotidianamente si recano a scuola quando ancora l’alunno non è autonomo nella gestione. Si sottolinea la responsabilità soprattutto del personale scolastico non abilitato professionalmente, dunque meritevole di sanzioni o addirittura di reato penale. Si auspica un tavolo di lavoro col Ministero per trovare le dovute soluzioni. L’iter non dovrebbe essere lungo dal momento che già esistono esempi applicativi positivi come delle Asl di Genova e di Bologna. Queste ogni inizio d’anno scolastico indicano alle scuole le esigenze cui si deve far fronte. Il tutto è orientato ad utilizzare positivamente le risorse senza sprechi, inoltre garantisce la presenza a scuola del bambino e la conservazione del posto di lavoro al genitore. Il Governo deve dire perentoriamente di chi sono le competenze poiché non si tratta di somministrare un semplice farmaco, ma di controllo glicemico pre e post prandiale, di controllo del pranzo, di unità variabili di insulina da praticare. L’Fdg collabora con l’Fnopi – Federazione Naz. Ordini Professionali Infermieri – che vede allo stesso modo la risoluzione al problema pensando anche ad una proposta nel territorio sul modello dell’assistenza domiciliare.

La pres. Lorefice ha preso atto di quanto esposto senza nascondere meraviglia, ha ritenuto che per procedere ad una legge si allungherebbero i tempi, sarebbe più opportuna e veloce una Circolare attuativa alle Regioni. Ha chiesto di entrare in possesso dei modelli esistenti.

L’altra emergenza ha riguardato la riformulazione della legge 104, che allo stato attuale, portando il bambino  e il giovane ad una forma di handicap, è legata a un sussidio quasi indiscriminato, ma non sempre giustificabile. L’ Fdg ha lavorato con il Gruppo di Lavoro composto da Personalità giuridiche e della Medicina legale per dare risposte più adeguate all’applicazione della legge, ancora legata a tabelle absolete, vecchie da oltre 30 anni. Si sono studiate nuove tabelle per rispondere più adeguatamente ai diritti e ai doveri sia delle persone con diabete, sia degli operatori sanitari e delle commissioni che hanno già trovato applicazione in alcune regioni.

Per tali emergenze l’On. prende atto ma non nasconde le difficoltà e le complicazioni che si potrebbero incontrare nell’affrontare un percorso a proposito. Auspica a breve un tavolo in comune.

Si coglie l’occasione per illustrarle i molteplici Campi Scuola di educazione sanitaria, rivolti ai bambini e ai giovani con diabete, che sono stati realizzati in questi anni dall’Fdg, rappresentando 12.000 pazienti.

L’On. è stata infine invitata a portare i suoi saluti alla decima edizione del Premio Giornalistico promosso dall’Fdg il 18 ottobre a Roma. 

 

Carmen Mandas – FDG

Condividi
Translate »