Premiazione del concorso letterario 2018

Premiazione del concorso letterario 2018

Online il video della premiazione dell’ultimo concorso letterario della FDG “Diabete: le storie e i racconti”. Grande novità quest’anno in quanto, oltre a premiare il racconto migliore, è stata premiata anche la migliore campagna di comunicazione per la tematica diabete, e la migliore fotografia. Il video è disponibile nella sezione Video del sito, raggiungibile anche cliccando qui  Buona visione a...
Diabete: indagine sull’anti corruzione

Diabete: indagine sull’anti corruzione

L’Autorità ha avviato nel corso del 2017 un’indagine conoscitiva sul mercato dei dispositivi medici per l’autocontrollo e l’autogestione del diabete mellito (strisce per il controllo della glicemia, aghi penna, lancette pungidito e siringhe da insulina). L’indagine è stata avviata anche a seguito di alcune segnalazioni effettuate dalle principali associazioni dei pazienti affetti da diabete (FAND, AID, ARDI e FDG), che hanno evidenziato delle anomalie suscettibili di impattare sul livello di assistenza e spesa per l’autocontrollo e autogestione del diabete nelle diverse Regioni italiane, con particolare riguardo all’esistenza di significative differenze territoriale che comporta una spesa annua complessiva a carico del SSN per la gestione dei soggetti diabetici risulta pertanto assai consistente. Per i soli dispositivi per l’autocontrollo e l’autogestione del diabete vengono spesi più di 500 milioni di euro ogni anno. Con il supporto di AGENAS è stata pertanto effettuata una ricognizione del fenomeno sulla base della documentazione disponibile (prodotta dai segnalanti, atti normativi, studi vari4 ). Si è reso inoltre necessario procedere ad un’indagine specifica presso gli assessorati alla sanità delle diverse Regioni. Ne è emerso un quadro contraddistinto dalla predominante sottrazione dell’approvvigionamento dei dispositivi dal confronto concorrenziale assicurato dalle procedure ad evidenza pubblica di cui al Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 (Codice dei contratti pubblici) e dalla marcata differenziazione tra Regioni in ordine alla spesa sostenuta per tali dispositivi, situazione che apre il campo a scenari suscettibili di produrre ampi risparmi di spesa. Leggi il report completo Brochure Dei Lavori sulla tutela del diabetico Scarica il documento...
FDG e FNOPI: Diabete a scuola, il comunicato stampa

FDG e FNOPI: Diabete a scuola, il comunicato stampa

“I bambini con diabete TIPO 1 a scuola non posso essere seguiti da una maestra o dagli insegnati nei loro bisogni legati alla patologia (insulina e somministrazione di farmaci, ma non solo), sia da punto di vista della responsabilità dei docenti, sia per la sicurezza della salute dei discenti. Per questo la nostra Federazione ha sottoscritto un accordo con la Federazione Nazionale degli Ordini Professionali degli infermieri (FNOPI), perché nell’ambiente scolastico sia garantita la necessaria assistenza sociosanitaria e anche la corretta informazione e sensibilizzazione sulla malattia”. Ad annunciare la novità, proprio all’avvio dell’anno scolastico, è il presidente della Federazione Diabete Giovanile (FDG) Dott. Antonio Cabras, che con la FNOPI vuole mettere in campo tutte le azioni necessarie per qualificare e garantire appropriatezza clinico-assistenziale ai percorsi di vita quotidiana dei giovani con diabete. “In tutti i sistemi socio sanitari, spiega la presidente FNOPI Dott.ssa Barbara Mangiacavalli, è ormai consolidata la consapevolezza che lo stato di salute della popolazione giovanile inciderà, in senso positivo o negativo, su quella che sarà la salute della popolazione adulta futura. Per questo FDG e FNOPI hanno voluto delineare un primo quadro nazionale di interventi diretti al pieno riconoscimento del diritto all’assistenza sanitaria in ambito scolastico per i minori con diabete TIPO 1. Il documento dovrà costituire la cornice per un riassetto della normativa nazionale soprattutto riguardo alle competenze delle Regioni”. Il mondo della cronicità in età pediatrica è un’area in progressiva crescita che comporta un notevole impegno di risorse nella continuità assistenziale e una forte integrazione tra i servizi sanitari e quelli sociali. In Italia sono 3 milioni i bambini affetti da patologie croniche, oltre...
Diabete: emergenza scuola

Diabete: emergenza scuola

Incontro alla camera tra la Federazione Diabete Giovanile e il Presidente Lorefice. Cabras: troppe responsabilità alle maestre. Nasce l’esigenza di un protocollo per costringere le Regioni ad adeguarsi alle necessità dei bambini. A Crema l’ennesimo grave fatto di cronaca. La gestione del diabete insulinodipendente in ambito scolastico è stata al centro di un incontro che la Federazione Diabete Giovanile ha avuto con il Presidente della Commissione Affari Sociali della Camera, On. Marialucia Lorefice. “E’ assurdo pensare che una maestra debba assumersi questa responsabilità – ha commentato il presidente della Federazione, Antonio Cabras – con le eventuali conseguenze, anche sul piano legale, dovute ad un qualsiasi errore. Con il diabete infantile non si scherza e questo compito spetta alle ASL attraverso infermieri, medici e personale qualificato” L’On. Lorefice si è assunta l’impegno di approfondire il tema attraverso un’analisi di quello che avviene nei centri dove il sistema sanitario è intervenuto efficacemente nella gestione del bambino con diabete durante la sua permanenza a scuola. L’obiettivo è quello di arrivare ad un protocollo d’intesa al quale tutte le regioni dovranno attenersi per assicurare ai bambini con diabete le giuste assistenze ed evitare ai loro genitori di dover intervenire direttamente, con conseguenti problemi in ambito lavorativo e professionale. “Proprio nei giorni scorsi  – ha sottolineato Cabras – si è verificato l’ennesimo fatto di cronaca. In provincia di Crema, una bambina affetta da diabete di tipo 1 deve ricevere quattro dosi di insulina nell’arco della giornata, ma le maestre non sono state autorizzate a praticare le punture. Inoltre, secondo le autorità scolastiche,  la bambina non può fare l’iniezione a scuola, ma deve andare a...
Diabete e scuola. Incontro tra Federazione giovanile e Lorefice

Diabete e scuola. Incontro tra Federazione giovanile e Lorefice

   Si è svolto l’11 settembre 2018 l’incontro tra l’On. Maria Lucia Lorefice pres. Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati e la sua Equipe, e l’Fdg nelle persone del pres. Antonio Cabras, i copres. Giuseppe Boriello,Alessio Sodano,e Carmen Mandas. L’incontro è stato richiesto dall’Fdg, come esposto all’Onorevole, per far presente due emergenze nazionali: la somministrazione dei farmaci a scuola e l’applicazione della legge 104. Il diabete è in costante crescita soprattutto in età infantile. Si contano 14.000 bambini 0/14 anni in età scolare determinando una costante attenzione da parte della scuola  – hanno esposto i rappresentanti Fdg – luogo dove il bambino trascorre gran parte della sua giornata. E’ allarmante al suo interno l’assistenza sanitaria, in particolare il controllo glicemico e la terapia insulinica. Dai dati emergenti solo il 5% delle scuole conta del Servizio Sanitario. Il resto è affidato alla volontarietà o del personale scolastico, di esterni o dei genitori, che quotidianamente si recano a scuola quando ancora l’alunno non è autonomo nella gestione. Si sottolinea la responsabilità soprattutto del personale scolastico non abilitato professionalmente, dunque meritevole di sanzioni o addirittura di reato penale. Si auspica un tavolo di lavoro col Ministero per trovare le dovute soluzioni. L’iter non dovrebbe essere lungo dal momento che già esistono esempi applicativi positivi come delle Asl di Genova e di Bologna. Queste ogni inizio d’anno scolastico indicano alle scuole le esigenze cui si deve far fronte. Il tutto è orientato ad utilizzare positivamente le risorse senza sprechi, inoltre garantisce la presenza a scuola del bambino e la conservazione del posto di lavoro al genitore. Il Governo deve dire perentoriamente di...
Addio al prof. Prisco

Addio al prof. Prisco

Tutta La federazione si unisce al cordoglio per la perdita del Prof. Prisco. Da sempre vicino ai bambini con il Diabete, ha dedicato tutta la sua vita alla cura di questa patologia. Esprimiamo le più sincere condoglianze per questo profondo momento di lutto a tutta la famiglia del...
Translate »