Ministero della Salute, campagna di comunicazione 2004

Il Piano Sanitario Nazionale 2003/2005 dedica una particolare attenzione ai problemi delle malattie metaboliche che rappresentano una tra le cause primarie di morbilità e mortalità nel nostro Paese. Il PSN prevede programmi di prevenzione primaria e secondaria e di comunicazione, volti ad informare correttamente sui problemi della salute, sulle malattie e sui comportamenti e le soluzioni più adatte a promuovere lo stato di salute del Paese.
A questo riguardo, il Ministero ha deciso di promuovere una campagna, della durata di un anno nel corso del quale concentrare le attività di comunicazione nei primi tre mesi di pianificazione, finalizzata a sensibilizzare e prevenire l’incidenza del Diabete di tipo 2, focalizzandosi sui corretti Stili di Vita.
È stato predisposto un tavolo di lavoro per la realizzazione della campagna nazionale che riunisce sotto l’egida del Ministero sia le associazioni più rappresentative del mondo del volontariato FAND (Associazione italiana diabetici), FDG (federazione diabete giovanile), AID (Associazione italiana diabetici), ANIAD (Associazione nazionale italiana atleti diabetici) sia le società scientifiche, riunite in Diabete Italia, SID (Società italiana di diabetologia) e AMD (Associazione medici diabetologi) e JDF Italia (Fondazione per la ricerca scientifica sul diabete giovanile).

OBIETTIVI DELLA CAMPAGNA
In linea con gli obiettivi posti in essere dall’OMS, la campagna si propone di:

* Ridurre l’incidenza del Diabete di tipo 2
* Ridurre le complicanze derivate dal Diabete di tipo 2
* Prevenire la discriminazione delle persone con diabete

OBIETTIVI DI COMUNICAZIONE
La campagna di comunicazione dovrà veicolare informazioni utili circa la prevenzione (importanza del test della glicemia, controllo del proprio peso, alimentazione corretta e attività fisica), i fattori di rischio e i servizi sul territorio (numeri utili, mappature di centri diabetologici). In particolare si cercherà di:

* sensibilizzare la popolazione sull’importanza della prevenzione della malattia e delle complicanze (controlli della glicemia)
* comunicare l’importanza di perseguire corretti stili di vita: alimentazione equilibrata e movimento fisico per ridurre e/o evitare la malattia
* indicare i fattori di rischio e la mappatura dei centri diabetologici
* sensibilizzare la popolazione al fine di non discriminare le persone con diabete

TARGET
* Primario: intera popolazione
* Secondario: popolazione maschile e femminile over 40

STRUMENTI DI COMUNICAZIONE
* EVENTI (indizione della Giornata Nazionale)
* SPOT RADIO e TV
* PUBBLICITA’ DINAMICA (autobus, treni, metro),
* MANIFESTI (grandi stazioni, aeroporti)
* OPUSCOLI INFORMATIVI
* SITO WEB: informazione on-line www.campagnadiabete.it

MESSAGGIO CHIAVE Un corretto stile di vita, un’ alimentazione equilibrata, un adeguato movimento fisico e il mantenimento del giusto peso corporeo riducono al massimo l’insorgenza e le conseguenze della patologia Il diabete è una malattia cronica che può portare a gravi complicazioni nel tempo a carico del cuore, degli occhi, dei reni, degli arti inferiori, delle terminazioni nervose e dell’apparato cerebrovascolare

Condividi
Translate »